Google+

Archivio Tag: Split Payment

Fattura Elettronica e Split Payment

Con il nuovo meccanismo dello split payment, introdotto dalla Legge di Stabilità 2015, si traslano gli obblighi di versamento dell’imposta, nei rapporti con gli enti pubblici dal soggetto cedente/prestatore all’ente pubblico; quest’ultimo, in luogo di corrispondere l’IVA al soggetto fornitore, la verserà direttamente all’Erario, secondo modalità e termini fissati con decreto del ministro dell’economia di prossima emanazione. Le uniche operazioni escluse dal nuovo meccanismo sono quelle per le quali l’ente pubblico è debitore d’imposta in quanto soggetto agli obblighi di reverse charge e, inoltre, i compensi per prestazioni di servizi assoggettati a ritenute alla fonte a titolo di imposta sul reddito (quindi tutti i Professionisti).

Il provvedimento è in vigore dal Primo Gennaio 2015, quindi tutte le fatture emesse verso la Pubblica Amministrazione da Soggetti Fiscali non soggetti a Ritenuta devono seguire questo meccanismo. Dal punto di vista pratico, la Fattura deve esporre l’Iva (a differenza del Reverse Charge) ed indicare che è soggetta allo Split Payment. Per quanto riguarda i Gestionali NewS, sarà necessario aggiungere delle apposite aliquote iva e configurarle come questa:

split

Va selezionata la casella dello Split Payment ed aggiunta la dicitura di legge per evidenziare l’inversione.

Per indicare lo Split Payment nell’intestazione fattura bisogna, nel campo Esigibilità Iva, indicare la Scissione dei Pagamenti come in figura:

Quando si genera il file xml, i dati del Pagamento (e quindi l’importo) riguarderanno l’ammontare della fattura esclusa l’Iva.

Permalink link a questo articolo: http://www.softcombn.com/nfree/2015/01/fattura-elettronica-e-split-payment/