Google+

La Fattura Elettronica PA in NewS II

fattura-elettronicaLa Legge 244/2007, modificata dal Decreto Legislativo 201 del 2011, ha istituito l’obbligo di fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione (articolo 1, commi 209-214). Sulla base di tale previsione, la Pubblica Amministrazione non potrà più accettare le fatture in forma cartacea, né procedere al relativo pagamento. L’obbligo decorre a partire dal 6 giugno 2014 per Ministeri, Agenzie fiscali ed enti nazionali di previdenza (comprese le Scuole di ogni ordine e grado). La stessa disposizione si applicherà, dal 31 marzo 2015, ai restanti enti nazionali. Inoltre, a partire dai tre mesi successivi a queste date, le PA non potranno procedere al pagamento, neppure parziale, fino all’invio del documento in forma elettronica.

Tutte le informazioni utili sulle tematiche, la normativa di riferimento, la documentazione tecnica sulla fattura elettronica, le modalità di trasmissione e i servizi di supporto e assistenza, sono disponibili su Link esterno al sito www.fatturapa.gov.it, un sito dedicato esclusivamente alla fatturazione elettronica verso le Pubbliche Amministrazioni.

Informazioni aggiuntive per la Fattura Elettronica

Per l’invio delle informazioni in formato elettronico è necessario integrare alcuni dati nel Database del Gestionale. Nella Scheda Cliente (se destinatario di Fattura Elettronica) è obbligatorio inserire il Codice Univoco del Destinatario. Il Codice deve essere comunicato dal Cliente; nel caso non si conosca il Codice, sul Sito http://www.indicepa.gov.it è possibile effettuare una ricerca per acquisire le informazioni mancanti.

a007

Attenzione: molte Scuole NON DISPONGONO di Partita Iva: in questo caso è NECESSARIO ed INDISPENSABILE indicare SOLO il Codice Fiscale.

Nella Scheda Azienda → Parametri è obbligatorio inserire il Codice del Regime Fiscale (selezionato da Tabella inclusa):

002

In caso di Fattura Elettronica con Ritenuta d’Acconto è indispensabile aggiungere alcune informazioni alla Tab Professionisti:

b001

Nella Scheda delle Tipologie di Iva, nel caso di non applicabilità dell’Imposta, vanno indicate la Natura e la Descrizione dell’inapplicabilità (selezionato da Tabella inclusa):

003

Nella Scheda delle Modalità di Pagamento:

004

vanno indicati:

  • il Tipo di Pagamento (Tabella, obbligatorio)
  • il riferimento alla filiale della Banca (testo, non obbligatorio)
  • l’IBAN (testo senza spazi, non obbligatorio)
Compilazione della Fattura

La compilazione della Fattura segue le usuali regole, ma vanno aggiunte alcune informazioni:

017

Il Tipo Documento e l’Esigibilità sono obbligatorie. Le altre informazioni sono, al momento, opzionali. Il Progressivo Invio rappresenta un identificatore univoco del File da inviare alla PA. Viene impostato di default al Numero di Fattura. Se però l’invio viene scartato per qualche motivo, la riproposizione della stessa fattura allo SDI deve avere un progressivo differente. Siccome “Il progressivo che costituisce parte della nomenclatura del file FatturaPA da trasmettere al Sistema di Interscambio non deve necessariamente seguire una stretta progressività e può presentare anche stili di numerazione differenti”, consigliamo, in caso di reinvio della stessa fattura allo SDI di cambiare manualmente questo valore in modo che resti univoco.

Creazione del File Fattura PA

Il file contenente le informazioni riguardanti la Fattura elettronica è in formato xml e va generato con l’apposito pulsante:

a009

Il file deve seguire una nomenclatura specifica per la denominazione, e viene generato nella cartella c:\newsdb\fattele\.

Nomenclatura e formato del File

Il file è in formato xml ed il nome è formato dal prefisso IT seguito dal numero di Partita Iva del soggetto che invia e quindi dal progressivo invio. E’ possibile visualizzare i dati aprendo il file con un Browser web. Ad es. se si seleziona il file e con il tasto destro del mouse si seleziona “Apri con…” scegliendo poi, ad es Firefox:

a011

si apre una pagina dove è possibile leggere in chiaro i dati contenuti:

a012

Controllo del File

Prima dell’invio è possibile sottoporre il file ad un controllo di correttezza formale aprendo questa pagina web:

Controlla Fattura

E’ anche possibile visualizzare on line la Fattura a questa pagina Web:

Visualizza Fattura

Firma ed invio del File

Il file, così generato, va firmato elettronicamente ed inviato tramite il Sistema di Interscambio. Tutte le istruzioni sono riportate nel sito www.fatturapa.gov.it.

Permanent link to this article: https://www.softcombn.com/nfree/2014/07/la-fattura-elettronica-pa-in-news-free-ii/